Lavorazione

Nelle sue diverse applicazioni il poliuretano espanso flessibile viene normalmente utilizzato in lastre di varie dimensioni, strisce sottili, blocchi ridotti di multiforme e spesso complessa geometria. A tal fine i blocchi che escono dallo stoccaggio vengono sottoposti ad una fase di “trasformazione” consistente nel taglio e/o sagomatura del materiale secondo i profili richiesti. Queste operazioni vengono effettuate con taglierine orizzontali o verticali, singole o in serie, disposte su linee orizzontali o su giostre circolari. In dipendenza della geometria dei pezzi ottenuti si possono produrre quantità più o meno significative di ritagli e sfridi; questi vengono sottoposti a processi di riciclo che prevedono la loro macinazione ed agglomerazione a formare dei nuovi blocchi di per impieghi di minor pregio ma comunque di elevati volumi di mercato. 

Your image